• 5a.jpg
  • 9a.jpg
  • 8a.jpg
  • 6a.jpg
  • 2a.jpg
  • 3a.jpg
  • 7a.jpg
  • 1a.jpg

Protezione civile

La protezione civile è una delle massime manifestazioni di solidarietà, in quanto è solidarietà verso un’intera comunità colpita da un fatto grave e violento come le calamità e chiama a raccolta tutte le energie della comunità, tutelando la vita degli uomini e salvaguardandone i beni e l’ambiente. L’aspetto importante è quello della gratuità e dell’assenza del fine di lucro individuale e collettivo. Il volontariato è da ritenersi elemento insostituibile nell’organizzazione della Protezione Civile in quanto mette a disposizione della collettività la propria professionalità ed il proprio tempo libero. Fin dalla sua costituzione Delfinsub ha scelto di entrare nel mondo del volontariato per poter mettere al servizio di tutti in caso di bisogno il tempo e la passione dei suoi subacquei.

Infatti, nel 1973, ad un solo anno dalla sua costituzione nasce il "Gruppo Lavori", un gruppo di subacquei che metteva a disposizione della collettività le proprie capacità. All’inizio il Gruppo era formato solo da istruttori della Scuola Federale, mentre poi col passare del tempo sono entrati a far parte del gruppo molti subacquei non istruttori brevettati in quegli anni. Il "Gruppo Lavori" svolgeva la sua attività di pronto intervento a fianco dei VVF e/o dei Carabinieri ed in collaborazione con il Laboratorio Biologico Provinciale nel campo della tutela dell’Ambiente.

Era l’anno 1986 quando il Commissariato del Governo di Bolzano, emetteva i decreti per il riconoscimento dei sommozzatori volontari del Delfinsub di Bolzano, determinando l’iscrizione definitiva negli elenchi dei "volontari di protezione civile". A questo punto, il "Gruppo Lavori" del Delfinsub di Bolzano, cambiava denominazione in "Gruppo Lavori e Protezione Civile". Nel corso degli anni si susseguirono numerosi interventi di ricerca e di recupero di persone perite a seguito di incidenti stradali con i mezzi caduti nel fiume o persone che avevano perso la vita nelle acque dei laghi. Tramite l’allertamento da parte dei VVF, al Gruppo veniva richiesto in più occasioni di operare anche nei fiumi e nei laghi della provincia di Trento. A livello nazionale non esistevano proposte, metodologie o didattiche da seguire. Nel frattempo, alle esercitazioni del Gruppo del Delfinsub di Bolzano, partecipavano anche altre società di sommozzatori del nord Italia, mentre il Gruppo di Bolzano veniva invitato in più occasioni a portare la propria esperienza durante esercitazioni di "protezione civile" organizzate nel fiume Po, in provincia di Parma e nel fiume Adige a Verona. La prima immersione sotto il ghiaccio di un lago nell’Appennino di una società di subacquei emiliana, veniva organizzata anche con l’aiuto, l’esperienza e la partecipazione del Gruppo di Bolzano.

Nell’anno 1992, ben 60 volontari facevano parte di questo Gruppo. Tante persone, consentivano al responsabile di poter contare su un notevole numero di volontari per ogni tipo di intervento. Parallelamente all’attività interventistica, il "Gruppo Lavori" aveva instaurato una fitta collaborazione con i dirigenti del Laboratorio Biologico di Laives. Moltissime le uscite che coinvolgevano un incredibile numero di subacquei nella pulizia dalla vegetazione e dei fondali dei laghi di Monticolo, Caldaro, Carezza, Fiè, Tret, Favogna, Varna, San Valentino alla Muta, Costalovara, Aldino, Braies… Il rapporto con il Laboratorio Biologico si intensificava ed evolveva fino ad arrivare all’organizzazione di corsi di biologia lacustre, finalizzati a trasmettere ai sommozzatori le necessarie nozioni per consentire il riconoscimento ed il censimento della vegetazione nei laghi di Tret e di Varna. Ancora oggi continua la collaborazione dei sommozzatori del Delfinsub, con il Laboratorio Biologico, come si ripete anche quella con i volontari di "Lega Ambiente".

Nel 1993, alla presenza del Presidente della Provincia dott. Luis Durnwalder, viene presentata l’Associazione Provinciale del Soccorso Subacqueo Alto Adige – Landesverband fuer Wasserrettung Suedtirol. Associazione fondata dalla Delfinsub di Bolzano, dalla Delfinsub di Brunico e dal Wasserrettung di Bressanone. L’associazione aveva il compito di coordinare in provincia le tecniche interventistiche, di razionalizzare e uniformare l’acquisto delle attrezzature, organizzare esercitazioni collettive e stabilire i requisiti e gli standard per la partecipazione. Interessanti ed efficaci le prove dei materiali e le esercitazioni che i volontari hanno potuto effettuare nel cilindro d’acqua della Scuola Provinciale dei VVF volontari di Vilpiano.

Si apre un periodo d’intensa attività che vede il Gruppo Lavori della Delfinsub collaborare attivamente con gli enti territoriali tra cui il Laboratorio Provinciale, i Vigili del Fuoco e le Forze dell’Ordine. Collaborazione che, per i tre lustri successivi, vede il Gruppo Lavori della Delfinsub impegnato su molteplici fronti. Dal monitoraggio dei bacini per conto del Laboratorio Biologico, a ricerche in stretta collaborazione con Vigili del Fuoco permanenti e volontari, ad esercitazioni collettive con tutti i Gruppi del Soccorso Subacqueo Provinciale (Valdurna 2001, 2002, 2003, 2005, 2006, Anterselva 2005 per gli stage d’immersione sotto il ghiaccio, Diga di Zoccolo e fiume Adige nel 2008 per esercitazioni di ricerca e recupero). Senza tralasciare la formazione degli operatori in aula, in piscina, nel cilindro della caserma di addestramento dei Vigili del Fuoco volontari e nei vari bacini di pertinenza (Monticolo grande e piccolo, Caldaro, Favogna, Fié allo Sciliar solo per citarne alcuni). Essendo FIAS una delle Associazioni Nazionali riconosciute dal Dipartimento di Protezione Civile del Consiglio dei Ministri, Delfinsub è sempre stata invitata a partecipare anche alle varie esercitazioni organizzate dalla Protezione Civile Nazionale.

Nel maggio del 2007 Delfinsub è presente ad Alessandria per l’operazione "Orso grigio"; nel 2008 su espressa richiesta dell’allora Presidenza del Consiglio, nell’ambito dell’emergenza rifiuti, sono state messe a disposizione la professionalità e la capacità organizzativa del Gruppo, per un intervento congiunto con altri Nuclei Sommozzatori di Protezione Civile per un programma di monitoraggio dei rifiuti nei porti dell’area di Napoli.

Gli anni passano e si arriva al 2009, anno nel quale dopo un lungo periodo di stretta e proficua collaborazione tra il Gruppo Lavori della Delfinsub Bolzano ed il Soccorso Subacqueo Provinciale, si è dovuto interrompere il suddetto rapporto in quanto la Provincia Autonoma di Bolzano, o meglio la Ripartizione 26 Protezione antincendi e civile, ha deciso che potevano far parte del Soccorso Subacqueo Provinciale non più associazioni indipendenti qual era la Delfinsub Bolzano, ma solo sezioni dell’Associazione stessa alle dirette dipendenze della Ripartizione 26. Ciò ha comportato, purtroppo, l’estromissione della Delfinsub Bolzano dal Soccorso Subacqueo Provinciale. Un’uscita quindi non voluta ma subita, che anziché far disperdere il patrimonio di conoscenze e professionalità acquisite in anni d’impegno, studio ed intenso addestramento, ha portato Delfinsub a proporsi a FIAS nazionale quale gruppo di soccorso subacqueo.

Nasce così ufficialmente nel 2010, dalle ceneri del Gruppo Lavori della Delfinsub, il Nucleo Sommozzatori di Protezione Civile di Bolzano della Delfinsub Bolzano Bozen. Tutto ciò comunque, non ha mai fermato l’attività del Gruppo, che oltre all’addestramento continuo con lezioni di teoria e di pratica in piscina ed acque libere, ha visto Delfinsub partecipare a varie esercitazioni nazionali. Capacità e conoscenze che vengono messe a disposizione del Club per organizzare al meglio eventi come ad esempio gli stage d’immersione sotto i ghiacci. L’attività nel campo della Protezione Civile svolta dalla Delfinsub in tutti questi anni non si è mai interrotta e proseguirà certamente anche nel futuro, con l’attuale Nucleo Sommozzatori che opera su tutto il territorio nazionale e che cerca di portare avanti con forza e volontà quel progetto iniziato nel lontano 1973.

Se anche tu vuoi far parte del nostro gruppo, anche se non sei subacqueo, non esitare a contattarci: sarai la/il benvenuta/o.